giovedì 3 dicembre 2009

Ultima dimora

Ultima dimora

Sotto il sereno manto del cielo
raccolta nel silenzioso velo
che emana un alito ormai svanito
l’animo alla pace è salito
sotto l’occhio dipinto dal pianto
ed il cuor che batteva affranto.

Nell’abito tuo più bello
amichevoli mani t’han rivestita
adagiandoti nel ricamo della tua culla
dove nonostante le sofferenze della vita
il sorriso tuo sembrava ancor novello
in quel giorno che raccoglieva il… nulla.

Tra commossi canti, aspersioni ed odoroso incenso
abbiam raccomandato la tua anima
al Dio della misericordia e della gloria
per accoglierti nel suo regno immenso
mentre il tuo corpo sotto la mia lacrima
abbiam deposto nella dimora della nostra storia.


Finché mi sarà data forza del vivente
a ricordo dell’amore che in me è ancor sposato
sempre depositerò con tutto il cuore ardente
un pensiero dal fior dorato
ai piedi di quell’ultima tua dimora
che un di a te mi porterà in una sua stabilita ora.

Nilodan Gi.Pi.
10/11/2009

Nessun commento: