mercoledì 9 gennaio 2008

Jo Robert


In ricordo di < jo robert >
Tu che da piccolo volevi fare l’aviatore
Da grande, invece sei diventato scalatore.
Zaino, piccozza e ramponi
Scarponi, corda e moschettoni
Eran la tua attrezzatura
E mentre scalavi, sotto avevi la pianura.
Per famiglia avevi valli e monti
Cieli e splendidi orizzonti.
I monti ti sono stati sempre amici
E le tue scalate molto felici.
Ad ogni tuo ritorno ridevi e scherzavi
Mentre le tue avventure raccontavi
E noi in solenne silenzio ascoltavamo
E alla fine tutti in coro cantavamo
Belle canzoni di montagna
Sotto la maestria del simpatico Ragna
************************************
Da mesi eri ormai tornato
Ma ancora sul tuo volto scavato
S’intravvedevan segni di un’antica
e non ancora smaltita fatica
che già stavi sulle carte a sognare
nuove mete da poter conquistare.
La tua forza ed il tuo coraggio
Ti son stati d’aiuto in quei dì di maggio
Per non darti molto da pensare
Alle conseguenze amare
Del tuo logorato grande cuore
Ma sempre pieno di gioia ed amore
Per la tua diletta Maria Anna
Amica e poi di vita tua compagna.
***************************************
Mentre io passavo per un saluto da Adriana
Molte volte ho incontrato la tua cara Maria Anna
Che con tanto grande amore
Veniva a te a depositare un fiore
In quel portavaso dal color nero carbone
Che aveva le sembianze di uno scarpone
Per poi soffermarsi con i pensieri sulla tua foto
Che ti scattò il tuo carissimo amico Otto
In quella bellissima posa
Che ti immortalava ai piedi del ghiacciaio del Rosa
E che ti ritraeva sorridente
Sotto quello splendido cielo lucente.
Quante volte poi parlando abbiam ricordato
Il bel tempo del comune passato
Con qualche lacrima
Che scendeva poi a toccare l’anima
Or che sei tra gli angeli lassù nell’azzurro cielo
In un nuovo mondo senza ombra e nessun velo
In me sarai ricordato come un aviatore
Che poi cresciuto é diventato scalatore.

Nilodan
(Dalla raccolta Poesie & Ricordi)
09/ 012/ 07

1 commento:

alcesti ha detto...

caro amico...spero di riuscire questa volta a mandarti due righe di commento....questa lunga poesia scritta per un amico che non c'è più denota non solo la tua sensibilità ...ma pure la tua passione per la montagna. Bravissimo....se ricevi queste semplici paroline spero di riuscire a mandarti altri commenti...vedremo se sonom proprio imbranata come mi ritengo....ciao G.Paola