domenica 7 luglio 2013

I poeti lavorano di notte..

Pavia, PonteVecchio  -  ©mariaterry

I poeti lavorano di notte
quando il tempo non urge su di loro,
quando tace il rumore della folla
e termina il linciaggio delle ore.
I poeti lavorano nel buio
come falchi notturni od usignoli
dal dolcissimo canto
e temono di offendere Iddio.
Ma i poeti, nel loro silenzio
fanno ben più rumore
di una dorata cupola di stelle.
(Alda Merini - “Destinati a morire")
-------
Ciao caro amico questa è per te!!

5 commenti:

Gi.Pi. Landoni ha detto...

Grazie Terry...stupenda poesia e stupenda foto a corredo
..sei fantasticamente..grafica!

Terry ha detto...

grazie Nilo!! troppo gentile!! Un abbraccio!

Sari ha detto...

Ragazzi, anche la poesia è mica male... viva la Merini.
Ciao!

Gi.Pi. Landoni ha detto...

Io comunque lavoro sempre di giorno e di notte..DORMO
un saluto...

Terry ha detto...

Meno male che ogni tanto dormi pure tu!!Un abbraccio!!